Casa Vacanze Il Porticciolo

Nell' incantevole scenario di Chianalea, il quartiere dei pescatori di Scilla, all' inizio del porto turistico si trova, appunto, la nostra “casa per le vacanze”: Il Porticciolo.

Il porticciolo è una struttura di moderna costruzione, recentemente ristrutturata composta da una camera matrimoniale (ARES), 2 camere triple (GIUNONE e NETTUNO e un mini appartamento composto da una camera matrimoniale, una cameretta comunicante con 2 lettini ed il bagno (VENERE).
Quest' ultima è stata concepita per poter ospitare un nucleo familiare con bambini piccoli, senza quindi doverli alloggiare “lontano” dai genitori.

Tutte le nostre camere sono munite di bagno interno e autonomo, televisore, aria condizionata, balconcino con vista (alcune sul mare, altre su Chianalea.)

La colazione viene servita (su richiesta dei clienti e senza costi aggiuntivi) anche in camera, dove, dal balconcino, portranno assistere al varo ed al rientro delle “passerelle”, le tipiche barche per la pesca al pesce spada.


Scilla, rinomata località turistica della Costa Viola, facente parte dei Borghi più Belli d'Italia, gode di un clima e di una posizione privilegiata che la rende un'attraente meta turistica.
Ricca gli scorci e i paesaggi mozzafiato che si possono ammirare facendo una passeggiata tra le sue vie. Il quartiere alto di San Giorgio, offre uno degli affacci più belli e suggestivi del mediterraneo da dove si possono ammirare spettacolari tramonti con sullo sfondo lo Stretto di Messina e le Isole Eolie; il quartiere di Marina Grande, con i numerosi stabilimenti balneari, il lungomare, i locali i negozietti di prodotti tipici, cuore pulsante della vita estiva. La Chianalea, centro storico del paese, dove tra le strette viuzze, il porto, e le case adagiate sul mare, si possono ammirare scorci unici ed osservare i pescatori alle prese con le loro reti, o al rientro da una giornata di pesca.
Tradizionale e spettacolare da segnalare la festa in onore del Santo Patrono "San Rocco", che si svolge il venerdì, il sabato e la domenica dopo il 16 di agosto. La statua del Santo viene portata in processione tra le vie del paese, a spalla dai "portatori" seguita dai fedeli e dalle "'ntorce" (devoti che partecipano alla processione portando in mano dei ceri votivi). Caratteristico e spettacolare il tradizionale "Trionfino" che si svolge in piazza la domenica sera al rientro del Santo in chiesa (la statua viene portata correndo sotto un fiume di fuochi pirotecnici). Infine i fuochi di mezzanotte, sparati dal lungomare, che offrono bellissime e sempre diverse coreografie, con sullo sfondo il Castello dei Ruffo e lo Stretto di Messina.